IMPIANTI GAS
_________________

L'impianto idraulico del gas è una rete di tubazioni costituita e posata, utilizzando diverse tipologìe di materiali, per condurre la fornitura di gas metano o combustibili simili, ad apparecchi energetici che funzionano a combustione.
I dispositivi energetici più conosciuti che funzionano alimentati da una rete del gas sono:

- Il piano cottura (fornelli cucina);
- Lo scaldabagno a gas;
- La caldaia a gas.

Come funziona il gas nell'impianto?
Questo combustibile fossile si presenta in varie forme e, che si tratti di gas metano, gpl, aria propanata o gas propano, ha una pressione di conduttura che è molto più bassa di quella ad esempio dell'acqua, viaggia sotto i 100 mbar, mentre l'acqua sanitaria supera (o dovrebbe) i 200 mbar.
Ogni impianto del gas DEVE essere SEMPRE ed OBBLIGATORIAMENTE CERTIFICATO ..e non solo, è fondamentale che superi la cosiddetta prova di tenuta secondo UNI 7129 ed UNI 11137 . Guarda che cos'è, chi la fa e come si supera.
Spesso il gas viene composto con additivi che ne determinano il caratteristico odore, senza il quale non potrebbe essere percettibile all'olfatto umano, visto che per sua natura NON ha odore. La rete impiantistica, sia domestica che indistriale, di conduzione del gas può essere di due principali tipologie, oltre ai materiali di impiego:

- interrato (sotto traccia);
- esterno (a vista);

Gas interrato (sottotraccia)
Viene posato sotto terra o sottotraccia e solitamente rivestito, sia per legge, che ulteriormente per ragioni di sicurezza e/o di individuazione del suo passaggio nel terreno.
Il gas interrato può passare in casa purchè rimanga in un passaggio a terra nelle zone lungo le pareti perimetrali, ad una distanza massima di 15-20cm.

Materiali
Solitamente il tubo del gas che viene utilizzato per questo tipo di posa è il multistrato o ferro (rivestito con guaina anti-ruggine), il rame cotto rivestito, la plastica di polietilene ed alti tipi di leghe plastiche secondo le normative per i costruttori e fornitori CE.
Un impianto del gas sotterraneo, o sottotraccia, deve essere sempre rivestito da un'apposita guaina di protezione che permette l'isolamento del tubo di portata e, attraverso alcuni canali di aria distribuiti per tutta la sua lunghezza, la conduzione di eventuali perdite all'esterno per essere intercettate anche olfattivamente ed evitare dispersioni sotto traccia.

Gas esterno
L'impianto del gas è considerato "a vista" e quindi esterno quando segue percorsi lungo un perimetro o parete (ad esempio il classico impianto domestico in rame che vediamo entrare nell'edificio ed arrivare fino alle utenze come piano cottura (rubinetto sotto lavello) e scaldabagno o caldaia, etc.
I tubi del gas esterno vengono posati solo alla fine dell'ultima rifinitura degli intonaci delle pareti e sottofondi, poichè viaggia sopra i rivestimenti finali (muro o piastrelle verticali) ed è quindi quasi sempre tutto a vista (salvo passaggio con foro passante).

Materiale impianto del gasImpianto-idraulico-gas-domestico
I materiali impiegati per la posa e l'utilizzo dell'impianto del gas sono il ferro, il rame (saldato o pressato), l'ottone, lo stagno e recentemente anche il multistrato (utilizzato solo interrato e non a vista).
NB: in tutti e due i casi i rubinetti di intercettazione per l'arresto del gas, in corrispondenza di utenze ed apparecchi energetici a combustibile, devono obbligatoriamente essere "a vista", raggiungibili facilmente ed in posizioni lontane da altre fonti di calore.

Installazione impianto gas
L'installazione di un impianto del gas avviene secondo diversi criteri, dalla pinzatura, alla saldatura, assemblaggio tramite raccordi a stringere (ormai superati) oppure con filettatura (ferro/ottone).

La posa
L'installazione di un impianto del gas avviene secondo diversi criteri, dalla pinzatura, alla saldatura, assemblaggio tramite raccordi a stringere (ormai superati) oppure con filettatura (ferro/ottone). Nel caso del gas interrato viene usato un solo tubo (generalmente ferro, rame rivestito o multistrato) che va dalla partenza esterna con rubinetto a vista, all'utenza esterna con rubinetto a vista. In alcuni casi, l'impianto del gas sotto-traccia viene anche segnalato (ad es. nei cantieri e opere in corso) per non essere accidentalmente perforato o manomesso appunto in corso d'opera.

Impianto gas casa
Tutti i tubi e i rubinetti che vediamo in casa potrebbero non essere "a norma", devono per esempio avere la manopola gialla, tutte le altre manopole sono vecchie o non riconoscibili ed andrebbero sostituite, soprattutto in appartamenti con più di 40 anni.
Più in basso vedremo i materiali con cui si può effettuare l'impianto, ma anche l'allacciamento del gas in casa, per piano cottura e dispositivi come scaldabagni o caldaie.

Costo impianto del gas
Realizzazione dell’impianto a gas a partire dal contatore al piano con tubazione in rame coibentato o in multistrato per:
- cucina: 600 euro
- caldaia: 300 euro


SVG logo SVG logo SVG logo

RISTRUTTUROPRO S.r.l.
Via A. Grandi, 18
20093 Cologno Monzese (MI)
Tel. (+39) 389 57 43 668


info@ristrutturopro.it






Privacy & policy law
P.IVA 11051360961

© 2019 | Website Managed & Maintained By Figliuzzi Francesco